Scuole secondarie di primo grado

Per l’anno scolastico 2023/2024 le proposte per le Scuole Secondarie di Primo Grado sono le seguenti:

CAVALLI, CAVALIERI E CAVALIERE

Cavalli e i cavalieri costituiscono uno dei temi più importanti della produzione di Marino Marini. C’è chi ha visto nel cavallo la rappresentazione dell’istinto e nel cavaliere quella della ragione. Ma è proprio così? Che cosa succede se a salire in groppa al cavallo o a parlare con lui è una donna anziché un uomo? È quanto si scoprirà leggendo i libri di Sara Marconi tratti dall’Orlando Furioso di Ariosto, dove Bramante e Angelica daranno del filo da torcere a Orlando e Rinaldo, Sacripante e altri valorosi cavalieri. Non solo, si ascolteranno le parole di Gek Tessaro ne Il cuore di Chisciotte e in Cavalcavia, per avvicinarci al mistero della follia che pare essere parente stretto di quello della libertà. Un percorso attraverso narrazioni in prosa e in versi, per arrivare a realizzare, con la tecnica del collage, un cavallo e un cavaliere, o una cavaliera, che somiglino proprio a chi li realizza, nella ragione, nell’istinto ma anche nell’armatura e nella gualdrappa!

MACCHIE E VISIONI

Come nasce una forma? Per Marino Marini il trucco era guardare una macchia di colore per poi scovare le figure misteriose che vi si nascondono dentro. “Ho sempre sentito il bisogno della suggestione sensoriale del colore, per dare inizio ad una forma; è il colore che mi dà la spinta e il sentimento per fare qualcosa di creativo. Così comincio con il colore e dopo il colore vedo una linea e vedo una forma.” Le riflessioni sul colore di Marino Marini sono tra le parti più interessanti e suggestive del suo pensiero. Ci dicono quanto il colore sia capace di creare linee, forme, volumetrie, insomma, di dare corpo a un immaginario che non avrebbe altrimenti avuto origine. Sarà proprio a partire da alcune suggestioni dell’autore che si lavorerà a creare “macchie d’artista”, capaci di dar luogo a forme ed emozioni diverse!

ROSSO DANZA E BLU MARINO

Come si fa a far danzare un colore? Lo insegna lo stesso Marino Marini con i suoi giocolieri e i suoi danzatori dalle tinte decise e potenti. Seguendo il suo esempio, si realizzeranno delle marionette snodabili che entreranno e usciranno dai quadri, per danzare felici! Le riflessioni sul colore di Marino Marini sono sempre stimoli fertili per generare laboratori efficaci. In quest’occasione, si metteranno insieme le emozioni suscitate dai colori con la dinamica dei soggetti rappresentati: danzatori e giocolieri. Che energia ha il rosso? Come si muove il blu? Sarà lo stesso Marini, con le sue opere, a suggerirlo!

Per maggiori informazioni scrivere a educa@museomarinomarini.it

Purchase TicketsPurchase Tickets