Tell your story

 

 

 

 

Tell your story

Il progetto, quindi, fa leva sull’irrazionalità e sull’incongruenza narrativa, puntando l’accento sul valore e sul significato che ognuno proietta su una storia (testo) sulla base di una semplice giustapposizione di sequenze di immagini.  Il progetto vuole enfatizzare l’irrazionalità, elogiare il “non senso”, portando l’osservatore a darvi il giusto valore. L’obiettivo è quello di far emergere l’irrazionale, il non lineare, il non significato delle cose, come elemento base, principale, inconscio e inconsapevole, che in verità muove e dà origine al senso che noi diamo alle storie e alle moltitudini di narrazioni quotidiane.
Il progetto prevede un allestimento con lavori di dimensioni diverse (tecnica mista su carta o tela) presentate come mostra la figura sotto, all’interno di uno spazio (ad esempio una stanza). I lavori saranno casualmente scelti e originano dall’esperienza diretta dell’artista. Il progetto viene presentato sotto forma di installazione. Viene fornito un diario sul quale il visitatore/narratore potrà raccontare la sua storia al momento (in loco), cercando il nesso e la linearità, laddove è possibile, fra i lavori. Verrà creata una pagina facebook dove il visitatore/narratore potrà raccontare e condividere con altri la storia.

Salvo Bonfiglio

www.salvoarte.it
www.facebook.com/salvoarte.it