HORIZON

HORIZON

Proposta al punto 1 – permettere ai visitatori un percorso telematico del museo. Attraverso un software il visitatore può cambiare l’ordine e le forme di un esposizione permanente o estemporanea e ridefinire l’ambientazione espositivo artistico; avendo poi la possibilità di vedere la sua creazione su un maxi schermo, che tutti i visitatori possono vedere per un tempo predefinito.
Il computer memorizzerà le creazioni con determinate caratteristiche o con nessuna di esse e rielaborerà tutte le idee in nuove idee immagini e creazioni fantastiche.

Proposta al punto 7 – Si potrebbe creare degli “spazi di luce e frequenze sonore”creare un ambiente/i con sonorità che si armonizzano con diverse tonalità di luce di altissima qualità che nutre e stimola uno stato di benessere.
Poi un luogo dove c’è una stanza con una luce bianca trasparente, con un’unica frequenza: il silenzio.

Proposta punto 10 – Attraverso un software si darà al visitatore interessato un tema di base che sceglierà in una griglia di proposte di qualsiasi forma, genere, suoni, estrapolati da qualsiasi genere creativo/ artistico: dalla letteratura alle arti figurative o contemporanea e in base alle sue emozioni cercherà attraverso la voce o sul computer nuove storie e creazioni artistiche.

Linda Rossi