GenerATTIVA

 

 

 

GenerATTIVA

Musica generativa è un termine reso famoso da Brian Eno, usato per descrivere una musica mai uguale a sé stessa, continuamente mutevole e generata da un “seme” di istruzioni prestabilite, dove la figura del compositore/esecutore viene sostituita da quella del curatore: colui che si prende cura della vita di un ecosistema musicale autonomo e autorigenerante. Le persone con grave disabilità motoria, si scontrano spesso con la quasi impossibilità di interagire con i tradizionali strumenti musicali acustici che, anche nelle interazioni più semplici, come la percussione di un tamburo, richiedono destrezza, velocità e puntualità temporale del movimento. Per superare tale barriera d’uso, nasce l’idea di GenerATTIVA: un sistema hardware/software composto da una serie di MIDI controllers​ ​non convenzionali collegati ad un PC che, grazie ad opportuno software, in risposta agli input provenienti dai sensori, genera musica sempre diversa e potenzialmente infinita. La musica generativa interattiva, a nostro parere, può rispondere a quelle esigenze di accessibilità, coinvolgimento, continua “rigenerazione della novità” che sempre più spesso vengono espresse da quei musei che vogliono fare inclusione rivolgendosi a tutti i visitatori, non solo quelli che presentano bisogni speciali.

Daniele D’Arrigo, Ubaldo Betocchi