Organic Platform Museum

 

 

 

 

 

Il percorso di un “progetto culturale organico” si snoda all’interno degli spazi museali attraverso vari ambienti permeati dalla tecnologia in modo tale da avvolgere il visitatore e risultare interamente reagenti alla sua azione nello spazio. L’oggetto della mostra non viene “narrato” né esposto, ma diventa tema e oggetto di una esperienza diretta, facendo la quale il visitatore, che da spettatore-osservante diviene attore-agente, assume una conoscenza. Gli aspetti innovativi del format di allestimento che proponiamo sono due: da un lato la tecnologia non è più relegata ad alcuni punti dello spazio espositivo, come postazioni precise dove il visitatore può approfondire la sua conoscenza oppure a scenografie tese unicamente a meravigliare il visitatore, bensì pervade l’interno del museo così come un sistema nervoso e/o venoso fanno nel corpo. Dall’altro le azioni del visitatore nello spazio non solo modificano lo spazio, rendendo unico ogni volta il percorso e mettendo in relazione fra loro i visitatori casuali che si trovano ad attraversare e ad “usare” il museo nello stesso momento, ma anche generano dei prodotti che modificano l’evento culturale nel suo divenire e lo completano in maniera inaspettata ed inedita. Ad esempio, dotato lo spazio di una tecnologia in grado di tradurre in suoni i diversi possibili comportamenti dei visitatori in quello spazio, il risultato della interazione alla fine della visita può essere una melodia (così come una composizione materica o una configurazione di forma o colori) che venga trasmessa all’esterno del museo e/o a dispositivi elettronici (come impianti pubblicitari /schermi) dislocati nello spazio urbano fuori dal museo. In questo modo la comunicazione esterna di ciò che avviene all’interno del museo è “viva” e attiva e testimonia la vita interna al museo, invogliando ognuno a prendere parte alla vita culturale imprimendo con il suo contributo creativo la propria impronta, il proprio visibile segno sulla pelle della città.

CRM (Cristina Senatore e Mirielle Esther Robles)