Message in a puzzle

 

 

 

 

Message in a puzzle

 

Il progetto prevede la realizzazione di un MMORPG (Massive Multiplayer Online Role – Playing Game) allo scopo di creare una competizione tra i giocatori connessi. I giocatori sono coinvolti in una caccia al tesoro il cui obiettivo è la ricostruzione di un puzzle con le immagini di alcuni elementi esposti all’interno della collezione museale e che permettono di ricostruirne la storia. Il gioco è strutturato su più livelli. L’ambientazione è il territorio di riferimento del museo e ogni livello ne rappresenta il paesaggio in differenti epoche storiche, con i relativi luoghi di interesse. Il giocatore, rappresentato dal suo avatar, deve visitare i luoghi e incontrare altri giocatori con cui potrà comunicare attraverso una chat. Chattando accumulerà punti. Lungo il percorso incontrerà degli indovinelli da risolvere relativi al pezzo o all’opera da collezionare che sarà svelata alla fine del livello. Solo quando l’indovinello sarà risolto il giocatore riceverà una tessera del puzzle raffigurante una parte dell’opera che sarà aggiunta al diario di bordo. Ogni livello contiene 4 indovinelli e quindi 4 pezzi del puzzle. Alla fine di ogni livello si ricompone la storia del pezzo.
La visita al museo permetterà di sbloccare e attivare una chatbot che, essendo una guida, faciliterà la risoluzione degli indovinelli.
Alla fine del percorso ogni giocatore potrà ricostruire un pezzo di storia del museo attraverso le opere raccolte e scoprire quale è la sua posizione in classifica. La caccia al tesoro sarà adattabile a qualsiasi tipologia di museo avendo come sfondo il territorio di riferimento del museo. La chat con gli altri giocatori permette di scambiare opinioni e fare comunità. Per la realizzazione del videogame è possibile utilizzare alcuni tra i numerosi strumenti gratuiti e open source oggi disponibili (piattaforme web per il MMORPG, software per la modellazione 3D e software gratuiti per programmare le chatbot), permettendo l’abbattimento dei costi di realizzazione.

FrameLAB

Per maggiori informazioni: link