MakerMouseum

 

 

 

 

 

Un museo da fare non da guardare. É l’incipit del progetto che mira a far conoscere il museo in una modalità inedita. La proposta editoriale prevede la creazione di un universo ludico che ha lo scopo di produrre turismo e networking intorno ai musei e nei territori limitrofi. Ampliando il target di riferimento, si pone come obiettivo lo scambio inter-generazionale per esplorare, conoscere, diffondere l’arte con occhi curiosi e disponibili e come mezzo di alfabetizzazione digitale per superare il divario tecnologico tra vecchie e nuove generazioni. Esseri connettivi e relazionali è al centro del progetto che partendo dal museo, usato non solo come un archivio della memoria, schedario fuoriscala che immerge in un viaggio tra le opere di eccellenza, ma come un generatore di attività ludicopartecipative, un luogo di produzione e di scambio, un attrattore e un attivatore di traiettorie che vanno a individuare e a linkare altri nodi, mira a coinvolgere diversi users (cittadini, turisti,…), rendendoli giocatori attivi (proluders), sfruttando il gioco come veicolo fondamentale di apprendimento (edutainment). MakerMouseum si sviluppa su layers collegati tra loro prevedendo la creazione di diversi sistemi di engagement e varie porte d’ingresso in un interscambio continuo tra la rete, il museo e il territorio circostante, a partire dal sito web del museo stesso dove ogni utente può creare una sua visita personale, tracciando su una mappa virtuale il suo percorso. Una volta giunto al museo può scegliere se seguire il percorso sul proprio smartphone o stampare in un apposito distributore la mappa cartacea e indossare gli speaker che l’accompagneranno fino alla fine della visita, dove, dopo aver risolto un quesito, riceverà una mappa per un percorso ludico in città, dove proluders ignari della loro destinazione, saranno coinvolti in un urbangame in realtà aumentata che li porterà a vincere un gadget del museo stampato in 3D, prodotto da giovani makers nel fablab allestito nel museo; mentre altri visitatori saranno catapultati in un mondo altro costruito in realtà virtuale a vestire i panni di un Artista del passato, del presente, del futuro..

Tiziana Amicuzi

Per maggiori informazioni: link