Immersive – Dentro ogni Mondo

 

 

 

 

 

 

L’idea di un museo umano passa inevitabilmente dal concetto di relazione. Immersive è un progetto nato per sviluppare e consolidare più tipi di relazione: Museo – Pubblico / Opere – Pubblico / Pubblico – Pubblico / Museo – Spazio Urbano / Pubblico – Spazio Urbano.
Sono due gli strumenti utilizzati per raggiungere questi obiettivi: la tecnologia e il gioco. Grazie ad un software proprietario siamo in grado di ricostruire digitalmente lo spazio museale e i principali attori del contesto urbano in cui è situato, inserendoli all’interno di un unico menu di navigazione. Gli utenti potranno navigare a 360° ogni ambiente, scoprendo di volta in volta tutti i contenuti multimediali inseriti tramite appositi marker (testi, video, foto, note audio, iper link di approfondimento, prenotazioni, etc.). La tecnologia sviluppata, oltre ad aumentare l’engagement con le nuove generazioni, permette l’approfondimento delle informazioni (iper-link) e lo sviluppo di un nuovo concetto di accessibilità (anche motoria). Grazie ad alcuni specifici tool (che abbiamo dettagliato nell’allegato 1) costruiremo varie tipologie di relazione tra il pubblico, il museo, le opere e lo spazio urbano, favorendo la condivisione umana e social di tutti i soggetti coinvolti. Utilizzeremo una normalissima tavola grafica collegata ad un pc per memorizzare gli appunti, i disegni e i pensieri del pubblico. Questa bacheca multimediale verrà implementata su immervise in un corner dedicato alla fine della visita multimediale, ampliando le possibilità di condivisione della creatività degli utenti. Anche la personalizzazione dei percorsi di fruizione degli spazi e delle opere (famiglie, esperti, studenti, etc.), garantita dallo sviluppo di un menu di navigazione progettato ad hoc, permetterà al museo di adattare i contenuti ad un target specifico di utenza, incrementando la percentuale di soddisfazione degli utenti. Ciò renderà il museo uno spazio vivo e dinamico, in grado di adattarsi alle esigenze delle categorie di utenza e, in particolare, agli specifici interessi personali. Il progetto prevede anche il potenziamento della componente promozionale del museo attraverso due modalità. La prima prevede la navigazione dello spazio e dei contenuti multimediali attraverso un visore VR Cardboard brandizzato in Realtà Virtuale, da utilizzare in qualsiasi evento di promozione che avvenga lontano dal museo, per far vivere un’esperienza di coinvolgimento unica. La seconda attraverso l’incremento del database utenti (newsletter in testa) che raggiungeremo attraverso la dinamica del gioco. E’ infatti prevista una caccia al tesoro multimediale fondata su una specificità tecnica della piattaforma (Realtà Virtuale tramite visori Cardboard) da inserire fisicamente alla fine della visita del museo. Ciò permetterà ad ogni utente di scoprire attraverso il gioco altre informazioni contestuali e di condividerle con gli altri visitatori.

Simone Montagnani / Immersive

Per maggiori informazioni: link , link