AMUSEUM

 

 

 

 

Il progetto promuove la conoscenza del patrimonio museale attraverso un’esperienza unica, divertente e inclusiva: un percorso accessibile anche a persone con difficoltà intellettiva, sensoriale e motoria, in un contesto in cui la diversità è ricchezza necessaria per il perseguimento di un obiettivo comune.
Un viaggio fuori e dentro il museo, che si ispira al gioco di ruolo e utilizza strumenti dal mondo videoludico che stimolano tutti i sensi, facendo leva sul fattore emotivo e sul coinvolgimento fisico. I partecipanti saranno protagonisti di tre distinti spazi/momenti: fuori dal museo, nello spazio urbano, dove andranno alla ricerca di indizi specifici utili a comporre una password d’accesso al livello successivo; all’interno del museo, dove un cubo interattivo permetterà loro di interagire con la collezione in un ambiente di realtà aumentata; in un laboratorio creativo, dove la realizzazione di un’opera condivisa ispirata agli indizi raccolti durante il gioco concluderà il percorso. Il cubo è il misterioso dispositivo che accompagnerà il visitatore tra sfide ed enigmi, adeguandosi a qualsiasi esigenza grazie a vari tipi di sensori: interazione tattile, sintesi e riconoscimento vocale, puntamento oculare. Sarà collegato a diffusori aromatici e mappe tattili, che, combinati con suoni e musiche, contribuiranno a creare un ambiente evocativo pienamente fruibile anche da chi ha difficoltà sensoriali.

Angela Capillo, Silvia Cucurnia, Daniela Pietrangelo

Per maggiori informazioni: Amuseum