AMUSE

 

 

 

 

 

 

Rendere playable il museo è allo stesso tempo una sfida e una grande opportunità. La proposta di engagement immaginata da Frame si chiama AMUSE: un gioco per smartphone pensato per ragazzi dagli 11 ai 18 anni, adatto anche agli adulti e a chiunque cerchi un modo insolito di vivere il museo.
L’app si basa sul concetto di located-based experience: il giocatore è chiamato a esplorare fisicamente il contesto museale, in un percorso che intreccia multimedialità, navigazione e interazione digitale al senso di stupore che ci coglie da sempre di fronte a una grande opera d’arte.
Il gioco consiste nello svelamento di 6 tessere coperte che corrispondono ad altrettante opere presenti all’interno della collezione, con l’obiettivo di completare uno tra i quattro percorsi tematici proposti dalla sfida. Saranno veri e propri percorsi di visita alternativi, che offriranno al visitatore nuove chiavi di lettura e interpretazione del patrimonio.
Ad aiutare il giocatore nella scoperta delle opere interverranno cinque personaggi d’eccezione, che abbiamo scelto direttamente dal mondo del museo: l’Artista, il Curatore, il Mediatore, il Critico e il Guardasala. Ognuno di loro fornisce indizi al giocatore secondo modalità differenti (audio, testi o immagini) e potrà agevolare oppure rendere “accidentato” il percorso del visitatore.
Al termine della sfida il giocatore è insignito della “Musa d’Oro”, e l’applicazione potrà sbloccare un itinerario a tema fuori dal museo, in cui il visitatore sarà guidato dai cinque personaggi alla scoperta della città.
Sorpresa, divertimento e personalizzazione sono gli elementi fondamentali di AMUSE: abbiamo voluto sottolinearlo anche con il nostro logo – una struttura modulare con cui giocare e interagire – al cui interno ogni museo potrà esprimere al meglio la propria identità.

Frame

Per maggiori informazioni: link