Nancy Burson per “Firenze Suona Contemporanea”

In occasione dell’XI edizione del Festival “Firenze Suona Contemporanea”, venerdì 13 settembre, alle 18:30 si inaugura il nuovo progetto artistico di Nancy Burson al Museo Marino Marini di Firenze. 
Tra le installazioni “DNA HAS NO COLOR”, “Love Above All Else” e “The Energy of a Drawing in UV Light”, in mostra gratuitamente fino al 23 settembre anche “Perpetual Mary”, un lavoro inedito dell’artista americana, sensoriale e percettivo. All’interno della Cripta del Museo, una statuetta della Vergine Maria emana nel buio un bagliore interno; la luce emanata porta a percepire una vibrante energia che viene canalizzata dagli spettatori sull’immagine di Maria provocando dei movimenti. 
Vederla muoversi è un miracolo di per sé o ciò che è veramente miracoloso è riuscire a percepire l’energia tutt’intorno a lei? Come sperimentato dalle neuroscienze e dalla fisica quantistica, è lo spettatore ad influenzare e modificare ciò che si osserva, lo stato delle cose. 
La Vergine Maria è stata un simbolo della rappresentazione femminile per secoli e, ancora oggi, continua ad essere una figura chiave nelle credenze culturali e religiose del mondo. L’installazione sarà accompagnata dalla musica di due tra le prime compositrici femminili Europee.
L’installazione “Perpetual Mary” sarà accessibile ogni 30 minuti per un massimo di 20 persone, con un primo accesso alle 10.30 e l’ultimo alle 18.30. 
Nancy Burson sarà presente all’inaugurazione della mostra e nel primo fine settimana.

VEDI ANCHE